torna all ahome page
 

INTRODUZIONE
La Riserva Naturale Integrale “Grotta di Sant’Angelo Muxaro” è stata istituita con DECRETO ASSESSORIALE N° 806/44 DEL 28 dicembre 2000 dell’ASSESSORATO DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE, e affidata in gestione alla LEGAMBIENTE COMITATO REGIONALE SICILIANO. Il decreto istitutivo e la convenzione di affidamento in gestione sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana N. 13 di venerdì 30 marzo 2001.
La Riserva è altresì iscritta al n. EUAP1098 dell’Elenco Ufficiale delle Aree Naturali Protette, approvato con Delibera della Conferenza Stato-Regioni n. 1500 del 25 luglio 2002 e pubblicato nel S.O. n. 183 alla G.U.R.I. n. 214 del 12 settembre 2002. Secondo l’art. 1 della citata convenzione di affidamento in gestione, nel rispetto delle finalità di cui all'art. 1 della legge regionale n. 98/81, l'ente gestore cura nel territorio della riserva la salvaguardia dell'ambiente naturale, promuove la ricerca scientifica e le iniziative tendenti a diffondere la conoscenza dei beni naturali della riserva.
L’area protetta, ubicata nell’entroterra della provincia di Agrigento, si trova ai piedi del colle di Sant’Angelo Muxaro, un rilievo gessoso tabulare alto circa 350 metri s.l.m., dove sorge l’omonimo centro abitato. L’estensione complessiva dell’area tutelata è di circa 21 ettari, suddivisa in:

  • zona A di riserva integrale, che coincide con lo sviluppo ipogeo (per una lunghezza totale di circa 1,2 Km) e, in superficie, con le aree delimitanti l’ingresso principale della grotta e l’inghiottitoio immediatamente ad ovest di questo, entrambi ubicati lungo il versante meridionale del colle Sant’Angelo Muxaro;
  • zona B di preriserva, che tutela parte del bacino idrografico che alimenta la cavità carsica: si tratta di una valle cieca incisa sulle argille sottostanti i depositi evaporitici.

La riserva è tipologicamente individuata, ai sensi della L.R. 14/88, come Riserva Naturale Integrale in quanto grotta che “…riveste un notevole interesse per lo studio della circolazione idrica attuale e passata e della speleogenesi in rocce gessose”.
I confini della riserva, indicati nel decreto istitutivo, sono stati segnati sulla carta topografica I.G.M.I., in scala 1: 25.000, F° 267 III N.O. La Carte Tecnica Regionale di riferimento in scala 1:10.000 è la n° 629110.

cartina s. angelo muxaro

 
 
Video Spot delle riserve naturali siciliane gestite da Legambiente Video Spot R.N. Grotta di S.Angelo Muxaro