Riserva Naturale

Isola di Lampedusa

Informazioni e Servizi

La visita

Alla spiaggia dei Conigli si accede esclusivamente a piedi, lungo un sentiero scosceso lungo circa 750 m. Per la sua fruizione occorre rispettare orari e norme comportamentali, contribuendo alla conservazione della tartaruga marina e godendo di un vero angolo di paradiso.

All’interno della Riserva è anche possibile seguire alcuni percorsi per l’esplorazione della costa e dei valloni e per l’osservazione di flora e fauna. Di grande interesse naturalistico e paesaggistico è l’itinerario che segue per circa 1,5 Km l’articolato percorso naturale del Vallone della Forbice, il più lungo e spettacolare canyon, di grande interesse vegetazionale, che sbocca nell’incantevole spiaggia di Cala Pulcino, dove il mare assume un intenso colore turchese. Molto suggestivo è il sentiero che da Cala Stretta conduce all’affascinante spiaggia di Cala Galera, dove nell’omonimo vallone si conservano gli aspetti residui della macchia mediterranea e alcuni splendidi esemplari secolari di Ginepro e di Carrubo. Ricco di emozionanti punti panoramici sulla costa occidentale della riserva è il percorso che segue le piste forestali al di sopra delle creste dei Valloni Profondo e dell’Acqua, attraversando il pianoro di C.da Sanguedolce, dove sono visibili gli interventi di ricostituzione della macchia mediterranea avviati dall’Azienda Foreste della Regione Siciliana. Infine, seguendo un percorso che collega tratti di vecchi sentieri con alcune piste militari aperte durante il secondo conflitto mondiale, si può ammirare l’incantevole panorama che sovrasta la Grotta Tabaccara.

Si ricorda che all’interno della Riserva Naturale NON È CONSENTITO:
– introdurre armi o attrezzature per la pesca
– catturare o disturbare animali vertebrati o invertebrati
– danneggiare o asportare la vegetazione
– praticare il campeggio o il bivacco
– accendere fuochi
– abbandonare rifiuti

INFORMAZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA RISERVA NATURALE

1. Nella Riserva Naturale “Isola di Lampedusa” le escursioni sono consentite esclusivamente lungo i percorsi tracciati.

2. Nella Riserva Naturale, comprese le spiagge, non è presente alcun presidio di assistenza medica, servizio di salvataggio, punto ristoro, servizio igienico, punti d’acqua.

3. In considerazione delle caratteristiche e delle difficoltà dei percorsi (lunghezza, pendenza, asperità del fondo), le escursioni sono fortemente sconsigliate a persone con difficoltà motorie e/o di equilibrio, problemi cardiaci e/o respiratori.

4. Trattandosi di un’area naturale protetta, possono essere presenti animali o piante con potenziali fattori allergenici: è pertanto sconsigliata la visita a persone asmatiche o con allergie a pollini, punture di insetti, ecc.

Visitare la Riserva comporta l’accettazione dei rischi derivanti dalla naturale pericolosità dei luoghi, tra cui anche la caduta massi.

PRINCIPALI NORME DI COMPORTAMENTO

1. Non abbandonate i percorsi segnalati.

2. Indossate calzature idonee a camminare su fondo roccioso, che in presenza di pioggia o umidità può diventare scivoloso. Non sono idonee infradito, tacchi, zeppe, zoccoli o simili, che possono causare storte o cadute.

3. Non avvicinatevi alle pareti a strapiombo e ai versanti scoscesi.

4. Non appoggiatevi alle staccionate e alle corde, e non oltrepassatele.

5. Non entrate nelle cavità naturali.

6. Non toccate o raccogliete alcun tipo di pianta: possono contenere sostanze tossiche.

7. Indossate un abbigliamento adeguato alla stagione ed ai luoghi che si visitano; in estate è preferibile programmare le uscite nelle ore meno calde del giorno, in ogni caso indossate un cappellino, usate la protezione solare e portate sempre una scorta di acqua.

L’ENTE GESTORE DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ IN CASO DI INCIDENTI, INFORTUNI O SIMILI DERIVANTI DAL MANCATO RISPETTO DEL REGOLAMENTO DELLA RISERVA NATURALE O DELLE INDICAZIONI FORNITE PER LA FRUIZIONE.

Come arrivare

Lampedusa è collegata quotidianamente via mare con Porto Empedocle (Ag) e Linosa, tramite nave-traghetto (Siremar), e via aerea con gli aeroporti di Palermo (quotidianamente) e di Catania (3 giorni a settimana). Nel periodo estivo l’isola è inoltre collegata con le principali città italiane tramite voli diretti, e con la Sicilia e con l’Isola di Linosa tramite aliscafi.

I collegamenti tra il centro urbano e la Riserva Naturale sono assicurati da autobus di linea che partono dal centro abitato (Piazza Brignone) ogni ora (dalle 08:00 alle 20:00 e fino alle 21:00 in estate), ma l’area protetta è facilmente raggiungibile anche a piedi o in bicicletta. In alternativa alla bicicletta, per spostarsi sull’isola, si consiglia il noleggio dei comodi e silenziosi motorini elettrici o il noleggio di normali autovetture. Si sconsiglia invece di giungere sull’isola con propri mezzi motorizzati.

Informazioni

Per informazioni sull’area protetta e per la prenotazione (obbligatoria) delle visite guidate rivolgersi all’ufficio della riserva, recandosi direttamente presso la sede o contattando il personale al seguente recapito:

Riserva Naturale “Isola di Lampedusa”

Via Vittorio Emanuele, 27 – 92010 Lampedusa (AG)

tel. 0922 971611 – fax 0922 971812

e-mail: lampedusa@legambienteriserve.it

 

Scarica la

carta sentieri Lampedusa 2017