Protezione di

Habitat e Specie

Le riserve naturali affidate a Legambiente Sicilia tutelano un patrimonio di grande valore geologico, naturalistico e paesaggistico, ospitano specie animali e vegetali rare e minacciate e habitat di importanza comunitaria; quattro riserve sono tra l’altro comprese all’interno di Siti Natura 2000 istituiti ai sensi di direttive europee. Pertanto la principale finalità di Legambiente nella gestione delle riserve consiste nel provvedere alla tutela ed alla conservazione delle specie e degli ambienti naturali, attraverso:

  • lo svolgimento di regolare attività di sorveglianza dei siti;
  • la collocazione di tabelle informative e di presìdi all’ingresso delle riserve per ridurre i fattori di minaccia;
  • la regolamentazione ed il contingentamento delle attività di fruizione;
  • la tutela e la diffusione del germoplasma autoctono;
  • la limitazione delle attività antropiche in funzione della vulnerabilità dei luoghi e delle esigenze di tutela;
  • la diffusione di specie ed habitat rari e localizzati;
  • il dialogo con i residenti, per informare, sensibilizzare ed orientare le attività antropiche verso una maggiore compatibilità ambientale.

La Spiaggia dei Conigli,
esempio di protezione della natura e fruizione compatibile

Prima dell’affidamento a Legambiente la Spiaggia dei Conigli, sito di ovodeposizione della tartaruga marina Caretta caretta, versava in una grave situazione di degrado per l’accesso incontrollato dei bagnanti, dei mezzi motorizzati e delle imbarcazioni. Dal 1996 Legambiente ha avviato diverse azioni per la tutela e la valorizzazione del sito: la regolamentazione della fruizione (con esclusivo accesso a piedi, divieto di accesso serale e notturno, contingentamento delle presenze, ecc.); la quotidiana pulizia e manutenzione della spiaggia; gli interventi di rinaturalizzazione e di recupero ambientale; la protezione ed il controllo dei nidi di tartaruga per ridurre le minacce naturali ed antropiche.

Oggi la Spiaggia dei Conigli costituisce uno straordinario modello di conservazione di habitat e specie, ed un esempio concreto di protezione della natura e di contestuale organizzazione della fruizione turistica basata sul rispetto e sulla consapevolezza della straordinaria importanza naturalistica del sito.

1996

2007

Il progetto LIFE Natura alle Macalube

Con il progetto MacaLIFE, finalizzato a proteggere e diffondere gli habitat di maggiore interesse naturalistico, degradati e minacciati dalle pre-esistenti attività antropiche, sono stati acquisiti circa 67 ha di terreni ed è stata ricostituita la tipica vegetazione degli ambienti aridi e degli stagni temporanei tipici della riserva.

I lavori sono stati svolti da una cooperativa di agricoltori locali per coinvolgere la comunità nella gestione e per aumentare il consenso verso la conservazione della natura.

Conservazione e diffusione del germoplasma autoctono

Nelle riserve naturali gestite da Legambiente è stato attivato uno specifico progetto di conservazione della biodiversità vegetale che ha consentito di tutelare e propagare 85 specie floristiche, scelte in base all’importanza conservazionistica (specie rare, localizzate o endemiche) e/o funzionale (specie tipiche degli habitat da ricostituire). Dopo essere state propagate per seme o per talea, le piante sono state messe a dimora nelle riserve per diffondere gli habitat naturali e per realizzare interventi di recupero ambientale, in modo esteso nelle riserve dell’Isola di Lampedusa e delle Macalube di Aragona.